Matera Capitale

Il quotidiano

martedì 25 aprile 2017


La mia terza pubblicazione

Storia antica e monumenti di Ferrandina



Copertina rigida: € 25,00 Bianco/Nero
190 pagine

Stampa in 3-5 giorni feriali


Il manoscritto tratta, oltre alle caratteristiche geologiche, territoriali ed economiche, la storia antica della Città di Ferrandina, con i suoi personaggi illustri e monumenti artistici, acui si denota il valore culturale di una terra non molto conosciuta, ma ricca di una cultura storica legata a vari periodi, dal Brigantaggio, al fascismo, per finire a episodi di patriottismo vissuti da protagonisti locali, riconosciuti e premiati per il loro onore e valore, dimostrato con il loro sacrificio. La storia antica, ed il valore culturale di questa terra si nota dalla presenza di personaggi illustri nati, ma non vissuti sul posto, ma sempre legati alle proprie origini da citarla su testi, memorie ed opere da loro redatte, con l'orgoglio e la nostalgia di chi, suo malgrado, ha dovuto abbandonarla, per necessità o per esigenze di servizio, avvalorando sempre più il detto "Nessuno è Profeta in Patria" mai tanto reale e tanto efficace come in predetta terra.

Il Contenuto


     Il Libro contiene, oltre a vicende legate al nome “Eustachio”, questa volta relative al trasferimento in terra straniera, anche cenni storici e contemporanei legati ad essa.
     Curiosità e particolarità che appassionano il lettore, trasportandolo in meandri di notizie nascoste dietro ogni monumento o personaggio, inducendolo al completamento della lettura con interesse.
     Storia antica, recente e contemporanea, stimolano la conoscenza a chi non ha mai avuto la possibilità di attingere a vecchi documenti scritti e preservati per anni, tenuti nascosti all’opinione pubblica fino alla completa estinzione di antichi eredi, ma messi a disposizione della stessa da giovani discendenti, orgogliosi di scrivere, anche se solo in parte, un pezzo di storia di questa terra, povera ormai di qualsivoglia stimolazione.
     Premetto che il tutto gira intorno ad un nome che in detta terra non ha origini, ne trascorsi, ma ben si presta a facile occultamento, per la tranquillità di chi ha bisogno di tregua da fustigazioni, frustrazioni e martiri, causati dallo stesso.

RINGRAZIAMENTI


     Un particolare ringraziamento a chi, direttamente o indirettamente ha contribuito alla stipula di questo manoscritto con notizie e documenti ufficiali, arricchendolo con foto e testimonianze reali di origine storica e contemporanea.
     Grazie anche per aver fornito materiale utile alla cultura popolare che per troppo tempo ha dimostrato di non conoscere a fondo, limitandola a pochi intimi.
     E’ tempo di divulgazione, di informazione generale, magari anche didattica, per dare modo a nuove generazioni di prendere atto delle ricchezze storiche locali e allargare l’ottica di partecipazione agli eventi provinciali, regionali e magari anche nazionali.
     Personalmente convinto di attirare interesse e curiosità da parte di chi, appassionato di storie antiche e risorse culturali legate ad una terra che appare povera di contenuti artistici, è alla ricerca di notizie culturalmente utili ad alimentare la già definita origine dell’infinita e antichissima cultura europea.
     In fine ringrazio chi, in futuro, alimenterà e allargherà la visuale di dette notizie, per dare modo anche ad altre realtà di prendere atto di quello che per troppo tempo è stato oggetto di studio solo per pochi eletti, è a Loro un rimprovero per non aver esteso e divulgato a sufficienza tutto quello che secondo il mio modesto parere, è la più immensa ricchezza che una popolazione può possedere, oltre ad industrie, gas metano, e produzione olearia.
     Grazie per avermi dato l’opportunità di arricchimento culturale, sorico, artistico, della terra dove ho deciso di trascorrere il mio prossimo periodo di Vita.

DEDICA


      La dedica di questo manoscritto è riservata alla persona che per prima (in questa nuova terra) ha dimostrato subito nei miei confronti, vera amicizia, correttezza, sincerità, buon cuore, disponibilità, affabilità, fratellanza, onestà, altruismo, ospitalità e gentilezza.
     Assicurandomi, da subito, la buona e tranquilla permanenza e integrazione, attenuando la nostalgia della lontananza dalla mia Città di origine.
     A Lui il mio più grande riconoscimento e stima per la pazienza e la costanza con cui ogni giorno sopportava il mio disagio, confortandomi con discorsi convincenti e appaganti, sacrificando i suoi momenti per colmare i miei vuoti esistenziali.
     Voglio precisare che detta “persona” non è mai esistita, inventata esclusivamente dal mio subconscio, ottenendo comunque un buon risultato ai fini sociali, appagandomi nei momenti di maggior bisogno e rendendomi, il regolare decorso, più o meno vivibile.






Nessun commento:

Posta un commento